/ News

E’ il documentario inedito di Ermanno Olmi, Il tentato suicidio nell’adolescenza (T. S. Giovanile), a chiudere Italia In Doc, il festival di cinema italiano organizzato dall’Istituto italiano di cultura di Bruxelles e dal Bozar, Centro for Fine Arts dal 1° al 4 febbraio. Il documentario, riscoperto la scorsa primavera dentro la Fondazione Micheletti di Brescia da un archivista dell’Istituto Luce, Maurizio Orsola, e da un collega della Micheletti, Stefano Guerrini, autori di un ritrovamento inatteso e straordinario, è stato girato nel 1968 nel reparto psichiatrico del Policlinico di Milano, ed è dedicato ai casi di emergenza per tentato suicidio. Un mediometraggio a firma del regista ritrovato nell'archivio della Fondazione Luigi Micheletti di Brescia, a opera di un archivista dell'Istituto Luce e di un collega della Fondazione, dentro quattro scatole siglate "T. S.".  L’edizione di Italia In Doc quest’anno vede in concorso per il Premio del pubblico e della giuria 10 documentari, incentrati sul tema del viaggio, fisico e metaforic, tra cui i film Luce Cinecittà Sciuscià 70 di Mimmo Verdesca sulla lavorazione del film di Vittorio De Sica che vinse Oscar nel '48; il film che racconta la vita rivoluzionaria di Don Milani con Barbiana ‘65. La lezione di Don Milani di Alessandro G. A. D’Alessandro; Crazy for Football di Volfango De Biasi: il viaggio in aereo da Roma a Osaka di un gruppo di pazienti psichiatrici che partecipano a un campionato di calcetto in Giappone; L’uomo che non cambiò la storia di Enrico Caria, liberamente tratto da “Il viaggio del Führer in Italia”, sulla figura dello storico dell’arte Ranuccio Bianchi Bandinelli, convinto antifascista, e il suo incontro “d’arte” con Mussolini e Hitler a Roma nel '38.

Vedi anche

FESTIVAL

Ad Ad