Poker d’italiani a Toronto

 Ben quattro i titoli già annunciati che parteciperanno al prossimo Toronto International Film Festival (6-16 settembre): Loro di Paolo Sorrentino, Dogman di Matteo Garrone, Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis e il nuovo film di Roberto MinerviniWhat you gonna do when the world’s on fire? in concorso di Venezia 75

Italian Screenings. Il mercato del cinema italiano conferma “quota cento”

Gli Italian Screenings, unico mercato annuale del cinema italiano, tenutisi a Napoli dal 27 giugno al 1 luglio, ha confermato il trend positivo dello scorso anno. Ecco i numeri della 15° edizione: 15 le società di vendita internazionali, i “world sales”; 115 i buyers, ovvero i distributori cinematografici che dall’Asia, dal Nord e Sud America, Europa, Medio Oriente e Oceania, sono venuti a vedere i nuovissimi film italiani.30 i titoli presentati di cui 19 anteprime mondiali

Ministro Bonisoli: Cinecittà decisiva per l'industria culturale

Il ministro in visita agli studi di via Tuscolana: “Non ero mai stato a Cinecittà, un’esperienza quella di oggi che mi aiuta a capire quanto sia importante per lo Stato il ruolo di guida nel definire le politiche di sviluppo del sistema audiovisivo italiano. E Cinecittà è un tassello molto importante all’interno di questo disegno”

Festa di Roma: 1938, Quando scoprimmo di non essere più italiani

 A settantacinque anni dal rastrellamento del ghetto di Roma e a ottanta dalle leggi razziali, una serie di proiezioni racconta le persecuzioni e l’Olocausto sul grande schermo. In programma anche il film doc di Pietro Suber distribuito da Luce Cinecittà

Perle in bianco e nero (con le pillole Luce)

 Anche quest’anno Istituto Luce Cinecittà porta alla Mostra del Cinema di Venezia, dopo lo straordinario successo delle passate edizioni, 18 ‘piccolissimi film’ da un minuto o poco più, tratti dall’immenso Archivio Storico Luce, per accompagnare altrettanti film della selezione ufficiale

Venezia 75: Luce Cinecittà al femminile con Wilma Labate e Margherita Ferri

 Due autrici, distribuite da Istituto Luce Cinecittà, presenti alla 75esima Mostra: l’opera prima Zen sul ghiaccio sottile di Margherita Ferri, sviluppato in Biennale College Cinema, e Arrivederci Saigon di Wilma Labate, nella sezione Sconfini – Fuori Concorso. Le donne per le donne: due registe per due storie con protagoniste femminili, tra identità, musica e guerra. Intanto l'Italian Pavillion del Luce omaggia il '68 e il suo cinema  

SIC@SIC al via con il noir urbano di Toni d’Angelo

 

Apre con Nessuno è innocente (evento speciale), ambientato a Scampia e con Salvatore Esposito protagonista, la terza edizione di SIC@SIC, iniziativa organizzata da SNCCIIstituto Luce Cinecittà che porta alla Settimana Internazionale della Critica una selezione di cortometraggi realizzati dai talenti del futuro

L'estate romana di Raffaella Carrà

Prorogata fino al 2 settembre al Teatro 1 degli Studi di Cinecittà la mostra “Iconoclasti. Lo stile di Raffaella Carrà nell’opera di costumisti e stilisti” promossa da Altaroma e Istituto Luce-Cinecittà. La mostra analizza l’opera dei grandi creatori del cinema e della televisione, che l’hanno caratterizzata e vestita fin dagli albori della sua carriera, e delle firme storiche e nuove della moda che a lei si sono ispirati

Venezia Classici con Liliana Cavani, Visconti e i Taviani

 Alla Mostra di Venezia La notte di San Lorenzo, Il portiere di notte e Morte a Venezia, sono i restauri realizzati da Istituto Luce Cinecittà, i primi due con CSC-Cineteca Nazionale, il terzo con Cineteca di Bologna in collaborazione con Warner Bros. e The Criterion Collection. Il regista Salvatore Mereu presidente della giuria dei Premi Venezia Classici